La prima mezz’ora all’interno del parco la trascorriamo in coda nella stazione ferroviaria di MAIN STREET per fare un giro sulla Disneyland Railroad. In situazioni normali un’attesa di mezz’ora sarebbe stata parecchio snervante, ma siamo troppo incantati dalle luci e dai colori di quest’ambiente fiabesco per poterci lamentare.
Laggiù nella piazza vediamo saltellare una coloratissima Minnie, mentre poco distante c’è Pippo vestito da Babbo Natale su una slitta circondata da alberi argentati…e ovviamente una folla di gente, armata di macchina fotografica e blocchetto per autografi, che li assedia come se fossero dei VIP.
CIUF! CIUF! sta arrivando il treno…

Come inizio non è proprio entusiasmante: il giro in treno, comprese le fermate intermedie, dura più di 30 minuti, ma del parco vediamo ben poco.
Scendiamo dal treno e iniziamo a curiosare nel viale principale che conduce al favoloso castello sullo sfondo, reso però un po’ tetro dai nuvoloni che si stanno avvicinando:
La strada non è lunga ma i tempi di percorrenza infiniti, perché ogni vetrina e ogni cosa che luccica per noi è un’attrazione…
MAMMA CHE FREDDO!
Quando finalmente arriviamo alle porte del castello, vengono bloccate le strade e tutta la folla sale lungo i bordi dei marciapiedi: sta per iniziare la parata “Once upon a dream”, in pratica una sfilata di carri con a bordo i personaggi delle favole:
MINNIE
ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE
PETER PAN
IL RE LEONE
LA SIRENETTA
E NON POTEVA MANCARE BABBO NATALE!
Ed eccoci ai piedi del castello incantato, il simbolo e il cuore del parco, nonché dimora della Bella Addormentata:

Passiamo da una favola all’altra ed entriamo nel mondo di Biancaneve a bordo di un trenino…
Sono quasi le 18:30…è ora di cena!
avatar
Author

Laura. Donna, quasi moglie, mamma tascabile delle twins, orgogliosa zia di due adolescenti e della polpetta, blogger, creartista e webaholic. Scrivo di me, di loro e di tutto...per non dimenticare niente.

Write A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: