togliere il pannolino ai gemelli

Come togliere il pannolino ai gemelli

Una lettrice del blog mi ha chiesto come fare per togliere il pannolino ai gemelli, così ho deciso di riaprire un cassetto dei ricordi per raccontarvi la mia esperienza di spannolinamento.

Prima o poi, tutti i bambini manifestano di essere pronti per dire addio al pannolino, ma l’ingresso alla scuola materna rappresenta un po’ per tutti l’ultima scadenza. si può quindi pensare di iniziare lo spannolinamento intorno ai due anni e mezzo circa, sia per necessità organizzative, sia per la maggiore capacità del bambino di controllare lo stimolo.

Il periodo più indicato per fare il grande passo è sicuramente l’estate, perché i bambini indossano pochi indumenti, che si tolgono facilmente quando il bisogno chiama e, in caso di incidenti di percorso, si lavano e si asciugano in un lampo.

Le mie twins avevano due anni e due mesi quando chiesi consiglio a qualche amica ormai rodata e, contemporaneamente, iniziai a cercare qualche info in rete. La strategia era sempre la stessa: togliere il pannolino al bambino da un giorno all’altro e rimetterglielo solo per la notte.

Sinceramente ero un po’ perplessa perché ne avevo due da spannolinare e poiché nessun bambino è uguale a un altro, non era scontato che avrebbero reagito e affrontato il cambiamento nello stesso modo. Non entrerò troppo nei dettagli perché vorrei evitare che un giorno le mie figlie mi possano odiare per questo post, ma cercherò comunque di spiegarvi la mia tecnica.

Prima di tutto dovete coinvolgere i gemelli nella scelta di due vasini colorati. Uno a testa, mi raccomando, così ognuno potrà averne uno personale. Non è necessario scegliere modelli  sofisticati, con incorporato we are the champions che parte appena il bimbo ha fatto pipì o popò.

Bastano due vasini basic, carini sì ma poco costosi, perché quando i bambini avranno raggiunto l’autonomia, non vi serviranno più e potrete passare al riduttore per il W.C. (a meno che non vogliate continuare a lavare vasini sporchi).

E’ fondamentale prendersi un po’ di tempo per familiarizzare con i vasini, per far capire ai bambini a cosa servono e per incuriosirli. Inoltre, qualunque strategia decidiate di seguire, dovete coinvolgere anche le persone che accudiscono i gemelli in vostra assenza (nonni, tata…).

E’ importante assumere un atteggiamento comune, altrimenti i bambini si confondono, perdono sicurezza…ed è la fine!

Come dicevo, i bambini  non sono tutti uguali: un gemello potrebbe essere pronto, mentre l’altro non ancora, uno potrebbe farsi una risata dopo essersi fatto la pipì addosso, l’altro invece potrebbe viverla male e rendervi l’impresa ancora più difficile.

Cercate quindi di non dare troppo peso agli insuccessi di uno ma di fruttare a vostro favore i piccoli traguardi dell’altro, visto che i gemelli tendono spesso a prendere esempio l’uno dall’altro.

Con le mie twins la scelta di togliere il pannolino e non rimetterlo più non fu la più azzeccata, quindi dovetti adottare una soluzione alternativa.

Decisi di rompere tutti gli schemi, di seguire solo il mio istinto e di fare un passo indietro e… nel giro di una settimana le avevo definitivamente spannolinate!

Togliere il pannolino ai gemelli

Se avete difficoltà a togliere il pannolino ai gemelli, se non ne vogliono proprio sapere e se vi rendono l’impresa impossibile, potete provare il metodo che avevo adottato io.

Bisogna prima di tutto annotarsi gli orari dei cambi abituali. Lasciate i bambini senza pannolino durante tutta la giornata e rimetteteglielo solo all’ora X, insomma in prossimità degli orari in cui solitamente è necessario cambiarli. Una volta fatte pipì e popò, toglieteli di nuovo.

I bambini impareranno presto ad apprezzare la libertà di movimento e si renderanno conto che non è poi così male rimanere asciutti, puliti e privi di ingombri.

Provate a stimolarli ad avvisarvi quando avranno fatto pipì e a chiedervi di togliere il pannolino bagnato. Parallelamente, prima dell’ora X provate a proporre loro il vasino, ma senza forzature. Semplicemente ricordate loro che esiste e che è una possibilità.

Quando si sentiranno abbastanza sicuri, tutto accadrà in modo naturale: rifiuteranno il pannolino e vorranno provare l’esperienza del vasino.

Le mie twins fecero subito il grande passo, abbandonando il pannolino anche di notte ma, anche in questo caso, è meglio capire e assecondare le necessità dei bambini, valorizzando sempre i piccoli traguardi di uno per incoraggiare l’altro a fare altrettanto.

Questo metodo non è il risultato di studi ma è solo il frutto della mia esperienza di twins mamma, che spero possa essere utile non solo alle mamme di gemelli. Probabilmente serve anche un po’ di fortuna ma la strategia vincente è non forzare i bambini, capire i loro tempi e sfruttare a nostro favore l’effetto emulazione dei gemelli.

Ma soprattuto, forse dovremmo solo fidarci di più del nostro istinto di mamme.

Buona fortuna!

(photo credit: Hiya Cousin)

 

SEGUI THE POCKET MAMA SU FACEBOOK

 

avatar
Author

Laura. Donna, quasi moglie, mamma tascabile delle twins, orgogliosa zia di due adolescenti e della polpetta, blogger, creartista e webaholic. Scrivo di me, di loro e di tutto...per non dimenticare niente.

6 Comments

  1. avatar

    Grazie mille per questo articolo dedicato un pochino alle mie due piccole ''pesti''.
    In realtà, non avendo molto tempo per me e tantomeno per Internet, non ero più stata su questo bellissimo blog e sono andata all'avventura, o la va o la spacca, approfittando della mia presenza a casa a tempo indeterminato (poiché lavoro ora non ce n'ho), del caldo, di qualche astuzia trovata su un libretto acquistato via Internet, ho tentato e l'ho tolto a tutte e due. Ho dei pannolini presi su ebay che si possono lavare ed asciugano in fretta poiché sono in microfibra e quelli li metto quando siamo in auto o in giro però loro hanno capito e dentro non ce lo vogliono fare il lavoretto, F ogni tanto se la fa scappare ma perché è una perfezionista ed è troppo intenta a fare qualcos'altro…G invece è tutta contenta anche di pulire e vorrebbe far tutto lei, lavare le mutandine col sapone di marsiglia, pulire il WC con il detersivo che mamma ci spruzza dentro, stendere… intanto nel pisolino pomeridiano non lo mettono già più, alla notte per ora l'ho lasciato ma al mattino è sempre asciutto.
    E' incredibile come si sia ridotto il volume del sacco dell'immondizia!!!
    A presto e buona estate a tutti voi,
    Nathalie, F. e G.

  2. avatar

    io non ho mai usato il vasino, sempre e solo il riduttore per il wc. nel caso del grande era felice di emulare i genitori, mentre la piccola aveva l'esempio del fratello. unico problema: ogni tanto voleva fare la pipì in piedi e fino a poco tempo fa continuava a chiedermi se da grande le sarebbe venuto il pisellino….

  3. avatar

    sì, sì. era proprio dedicato a loro…peccato che i miei tempi di reazione siano peggio di quelli di un bradipo e ci abbia messo un po' a scrivere il post. Ormai le tue figlie saranno maggiorenni!!

Write A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: