C’e’ che quest’anno non ho tutta questa voglia di partire.

Sara’ che non amo volare e questa volta mi toccheranno quattro ore di volo.
Sara’ che stiamo per partire per una delle mete piu’ chiacchierate dell’estate.
E sara’ che non si tratta proprio di Formentera.
Ho iniziato il post cosi’ e mentre scrivevo ascoltavo la televisione.
E’ iniziato il telegiornale e non sono piu’ riuscita ad andare avanti.
Tutto quello che mi e’ entrato nelle orecchie ha praticamente ripulito la mia mente da tutti i pensieri che avevo e da cio’ di cui avrei voluto scrivere.
Non si puo’ rimanere indifferenti alle notizie di tanta violenza e ormai ho anche smesso di domandarmi perche’.
Nella maggior parte dei casi la risposta e’ sempre quella: follia.
Non posso pensare che una persona sana di mente entri una gioielleria e picchi fino alla morte la proprietaria, sola e indifesa, soltanto per un misero bottino.
Non posso pensare che un uomo sano di mente possa uccidere la propria moglie e postare su feacebook le fotografie del corpo inerme.
Non posso pensare che un uomo sano di mente possa tentare di uccidere la moglie, finire in carcere con una pena di diciotto anni, uscire dopo averne scontati solo due e tornare ad ucciderla. Stavolta riuscendoci.
Non posso pensare che un uomo sano di mente possa ubriacarsi e sfrecciare a 180 km orari su una strada il cui limite e’ di 50, travolegere un militare e alla cattura non mostrare alcun pentimento.
E poi ci sono tutte quelle notizie delle vittime di discriminazione, razzismo o bullismo.
Non parliamo di incidenti cazzo! Parliamo sempre di una violenza premeditata e voluta.
Lo so che la giustizia e’ impegnata su tanti fronti e che e’ facile puntare il dito quando le cose vanno male, dimenticando quanto di buono viene fatto per proteggere la comunita’.
Ma non e’ abbastanza. Si deve e si puo’ fare di piu’, a partire dall’inasprimento delle pene.
La’ fuori un giorno ci saranno i nostri figli e io ho una gran paura di cio’ che potranno trovare.
C’e’ che la rabbia e’ talmente grande che quest’anno ho ancora meno voglia di partire…
avatar
Author

Laura. Donna, quasi moglie, mamma tascabile delle twins, orgogliosa zia di due adolescenti e della polpetta, blogger, creartista e webaholic. Scrivo di me, di loro e di tutto...per non dimenticare niente.

1 Comment

  1. avatar

    La giustizia fa acqua su tutti i fronti. Si fanno processi, si condannano le persone, ma poi non si rispettano le pene. A cosa serve? Sono solo soldi spese per nulla!!
    Il carcere serve anche per riabilitare una persona, ma pochi giorni fa ho letto che una delle ragazze delle bestie di satana è stata impiegata in comune nel settore turismo di Montisola (BS). Una studia tanto, si fa un culo come una capanna e poi arriva questa qui, bella bella, che ha trucidata delle persone e dopo pochi anni di carcere lavora per il turismo…mi viene voglia di dir solo parolacce.
    Capisco il tuo malumore.

Write A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: