Probabilmente quando vi diranno che aspettate due gemelli, vi lasceranno un po’ spiazzati e forse uscirete dallo studio del ginecologo come se vi avessero prosciugato la linfa vitale ma, credetemi, avere due gemelli non è poi così terribile!

Basta con il preconcetto gemelli = fatica garantita!
Non è così. O almeno non è detto che lo sia. Come non si ha la certezza che un bambino solo possa rendere le cose più semplici.
Non voglio dire che crescere due gemelli sia una passeggiata, ma vorrei rassicurare tutti perché, credetemi, si sopravvive! Avere due gemelli non significa avere a che fare con due piccoli mostri addestrati per distruggervi!

Quando ero incinta delle gemelle, ero moooolto preoccupata delle difficoltà che avrei potuto incontrare una volta diventata mamma ma, a distanza di tempo, posso assicurarvi che è un’esperienza assolutamente positiva.

Le mie principesse compiranno a breve otto anni e più crescono, più siamo orgogliosi e consapevoli del grande dono che ci ha fatto la vita e, se oggi faccio un bilancio, mi rendo conto che ne ho tratto davvero molti vantaggi.

Prendiamo come primo esempio la gravidanza stessa…
Ricordo la mia come se avessi partorito ieri.
E’ stata faticosissima. E avevo una pancia talmente grossa che al quinto mese sembravo già a termine. Ho minacciato un parto prematuro a sei mesi e mezzo.
Mi sono fatta ricoveri su ricoveri e ho passato l’ultimo mese a letto. Stare a letto e non riuscire a dormire è peggio che avere sonno e non poter andare a letto.
Notti in bianco perché il peso sull’addome era giusto un po’ eccessivo. Ho già detto che è stata faticosissima?!
Sono passata dalla minaccia di parto prematuro a un’abnorme lievitazione della pancia perché avevo quasi raggiunto le 38 settimane.
Nessuno ci avrebbe scommesso, eppure questo donnino di 1,60 mt per 43 kg ce l’ha fatta.
Mi hanno programmato il parto, rotto le acque e indotto le contrazioni perché le due VIP non avevano la minima intenzione di vedere la luce. Dopo una giornata di attesa, pazienza e musica da sala parto indecente, mi hanno fatto il cesareo perché la più piccola non si è impegnata abbastanza.
Non le ho neppure viste nascere perché mi hanno fatto l’anestesia totale. E infine la notte seguente ho anche sofferto più che durante travaglio perché ho avuto dei dolori atroci per il riassestamento di tutto ciò che stava dietro al mio ombelico.

Quando vi dicono che col tempo tutto questo si dimentica, mentono spudoratamente.
Io non ho dimenticato nulla. Vi ho già detto che è stata faticosissima? forse sì, l’ho detto.
Starete pensando che questo post sia una fregatura, perché doveva essere rincuorante e incoraggiante, invece vi ho raccontato solo gli aspetti negativi…
Sappiate comunque che ogni gravidanza è imprevedibile e diversa da un’altra, quindi non è detto che se aspettate due gemelli dovrete per forza vivere un’esperienza simile alla mia e… in realtà quello che avrei voluto dire con questo lungo giro di parole è che la gravidanza è stata pesante, ma la fatica è stata ripagata non con uno, ma ben due gioielli che illuminano le mie giornate.
E rifarei tutto.

Di motivi per credere che two is megl che one ce ne sono tanti… i prossimi proverò a raccontarveli in modo più sintetico.
Buona notte!

avatar
Author

Laura. Donna, quasi moglie, mamma tascabile delle twins, orgogliosa zia di due adolescenti e della polpetta, blogger, creartista e webaholic. Scrivo di me, di loro e di tutto...per non dimenticare niente.

3 Comments

  1. avatar

    Però io ti ammiro, perché gravidanza a parte, credo che la vera fatica arrivi dopo…io non ce la facevo con uno solo, non oso pensare se fossero stati due!

Write A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: