Bambino retro braccialetto 2
Chi non ha mai vissuto la terribile esperienza di smarrire il proprio piccolo, ha la fortuna di non avere mai avuto un faccia a faccia con “nightmare”.
Non succede solo ai genitori degeneri, perché basta un attimo di distrazione. E non significa che sei andata a farti gli affari tuoi al bar con le amiche, dimenticandoti tuo figlio sul ciglio della strada, ma che magari gli hai lasciato la mano per un attimo per cercare le chiavi dell’auto nella borsa, o per digitare il pin sul POS della cassa ed ecco che lui decide che è il momento buono per farti venire un attacco di panico.
Quando ti rendi conto che un secondo prima era lì, accanto a te, e un secondo dopo non c’è più, inizi a sudare freddo e a fare i peggiori pensieri, soprattutto se il bambino è molto piccolo e difficilmente potrà chiedere aiuto entrando nel primo bar per telefonare ai genitori.

In spiaggia mi è capitato di vedere bambini, particolarmente esuberanti e intraprendenti, con il numero di telefono scritto a penna sulla mano o sul braccio. Può essere un buon rimedio dell’ultimo minuto, anche se il rischio è che, sulla pelle, la penna scolorisca in breve tempo.

Giocando d’anticipo però, si può ricorrere alla soluzione ideata da Damblé, l’azienda italiana che distribuisce articoli per neonati e per la prima infanzia.

Damblé ha infatti lanciato il nuovissimo braccialetto SOS Infoband, sul quale mamma e papà potranno scrivere il proprio numero di telefono ed eventuali informazioni utili (allergie, malattie, lingua parlata) per chi dovesse ritrovare il bambino. Basta una qualunque penna a sfera, perché il testo possa essere resistente all’acqua e per utilizzare il braccialetto anche al mare o in piscina.

INFOBAND

I braccialetti SOS, disponibili in tantissimi colori, sono privi di PVC e lattice, per evitare allergie, e hanno un fermaglio di chiusura che può essere aperto solo dagli adulti.

Infoband - Fate HRInfoband - Pesci HR
Soprattutto in vista dell’estate e delle vacanze, potrebbe essere una soluzione pratica ed economica (il prezzo consigliato al pubblico è di soli 4,00 euro). Voi cosa ne pensate?

avatar
Author

Laura. Donna, quasi moglie, mamma tascabile delle twins, orgogliosa zia di due adolescenti e della polpetta, blogger, creartista e webaholic. Scrivo di me, di loro e di tutto...per non dimenticare niente.

10 Comments

  1. avatar

    ok, non mi è ancora mai capitato di perdere un figlio, ma capisco benissimo che possa capitare a chiunque!!!!
    Questo braccialettino mi sembra un'ottima idea, anche in vista dell'estate ^_^

  2. avatar

    Noi le ultime estati ci siamo arrangiati con tecniche fai da te, che però effettivamente continuano a cancellarsi.
    Visto il prezzo comprerei sicuramente questi braccialettini, ma non ho capito dove acquistarli. Sul loro sito per accedere a questa preziosissima informazione viene chiesto di lasciare l'indirizzo email, ma non mi va…

  3. avatar

    Mi ricorda le “targhette” che i miei genitori ci mettevano al collo in viaggio, trent'anni fa.
    Erano dei cartoncini con scritte le stesse info di cui parli, in una busta di plastica appesa al collo, sotto la maglietta.
    Anche io ho adottato questo sistema all'estero e nelle manifestazioni cui siamo andati, dove il rischio di perderlo era maggiore. Quindi nulla di nuovo però l'idea del braccialetto mi pare azzeccata, molto più comodo e meno ingombrante!!!

Write A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: