come vestire i gemelli: uguali o diversi?Come vestire i gemelli

Uno dei temi su cui i genitori di gemelli possono trovarsi in disaccordo è come vestire i gemelli: uguali o diversi?

Non entro nel merito dei risvolti psicologici che le diverse scelte possono avere, ma personalmente  non credo che i gemelli che si vestono uguali, rischino di avere disturbi della personalità o crisi di identità. Ci sono sicuramente altri accorgimenti da adottare per favorire lo sviluppo della personalità e dell’individualità di ciascuno.

Quando i bambini sono molto piccoli, sono ovviamente i genitori a decidere come vestire i gemelli, secondo il proprio gusto personale, ma quando i bambini crescono, può capitare che vogliano dire “la loro”. E ne avrebbero tutto il diritto perché, in fin dei conti, con gli abiti che indossano devono andarci in giro loro e devono sentirsi a loro agio.

Vestire i gemelli diversi

Fin da quando le twins erano piccole, noi abbiamo sempre preferito vestirle diverse perché, essendo omozigote, parenti e amici riuscivano ad associare il nome corretto proprio grazie agli abiti che indossavano.

Una volta capito che Nicole era quella con la maglietta lilla, rimaneva Nicole per tutto il giorno. Michelle invece era quella con la maglietta rosa. Per dire.

Mi piaceva  vestirle con capi totalmente differenti ma anche con gli stessi capi ma di colori diversi. Mi è capitato di comprare lo stesso completo in due colori, invertire un capo (ad esempio maglietta rosa con gonna bianca e maglietta bianca con gonna rosa) e aggiungere a ognuna un accessorio completamente diverso.

Ora che le twins sono grandi, scelgono in autonomia cosa comprare e preferiscono vestirsi diverse. Capita che a entrambe piaccia la stessa felpa o la stessa gonna, allora trovano un compromesso: acquistano un altro capo che piaccia ad entrambe e li indossano a turno. L’unica eccezione la fanno le scarpe, cappotti e piumini: quelli non le scambiano mai e capita che acquistino lo stesso modello oppure due simili in colori o dettagli differenti.

Vestire i gemelli uguali

Molti genitori invece preferiscono vestire i gemelli omozigoti uguali. Ripeto che non sono qui per giudicare nessuno, anzi, non nascondo che mi piace vedere i gemellini più piccoli con lo stesso outfit, però credo si debba considerare che quando saranno più grandicelli non saranno felici di sentirsi domandare in continuazione e nella stessa giornata “tu chi sei?” o, peggio ancora, essere chiamati con il nome del fratello o della sorella.

Non è nemmeno da escludere che i genitori stessi possano fare fatica a distinguere i gemelli: molti neonati sono così identici da mandare in crisi anche il genitore più attento, quindi si ricorre a braccialetti, cavigliere o appunto ai vestiti per riconoscerli a colpo d’occhio.

Se poi proprio non potete fare a meno di vestirli uguali, potete optare per un taglio di capelli o un accessorio diverso che li possano contraddistinguere. Se i gemelli sono dello stesso, ma sono eterozigoti e non si assomigliano, il discorso ovviamente cambia, anche se non darei per scontato che possiate evitare che sorgano dubbi.

Vestire i gemelli maschio e femmina

Se i gemelli sono maschio e femmina, e si vogliono vestire uguali, quando sono piccoli ci si può sbizzarrire con outfit coordinati, oppure scegliere tutine e completi unisex con dettagli di diverso colore.

Sappiate che le tinte del rosa e dell’azzurro non vi salveranno totalmente dalle solite domande della serie “Sono due maschi?”, “Sono due femmine?” quindi bando comunque agli stereotipi di genere 😉

vestire gemelli maschio e femmina
Photo Credit bambibabe48

Capi spiritosi per gemelli

In rete si trovano un’infinità di capi di abbigliamento spiritosi dedicati proprio ai gemelli.

Spesso sono proposte handmade acquistabili negli shop online. Per esempio su Etsy ci sono idee molto originali e divertenti:

(se cliccate sull’immagine potete accedere direttamente al negozio):

Voi invece come preferite vestire i vostri twins? E i twins più grandicelli come la pensano?

 

Segui The Pocket Mama su Facebook

 

 

avatar
Author

Laura. Donna, quasi moglie, mamma tascabile delle twins, orgogliosa zia di due adolescenti e della polpetta, blogger, creartista e webaholic. Scrivo di me, di loro e di tutto...per non dimenticare niente.

1 Comment

Write A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: