gemellitudine

Oggi sono 9 anni di gemellitudine. 9 anni di voi, di noi, dell’essere mamma e una famiglia.

9 anni sono tanti. Sono 9 alberi di Natale, 9 brindisi di Capodanno, 9 feste della mamma e del papà, 7 anni di scuola tra materna e primaria, 9 feste di compleanno organizzate.

9 anni sono lunghi, eppure sono scivolati via. Mi sono svegliata una mattina e vi ho trovate con i capelli lunghi e il 36 di piede. Un giorno indossate tutine di ciniglia e quello dopo discutiamo davanti alla commessa del Foot Locker per le scarpe da comprare.

Sono stati 9 anni intensi perché con voi non c’è mai da annoiarsi. Abbiamo sempre vissuto a 100 all’ora, fin dall’inizio, quando ho capito di avere un inquilino nella pancia, che però non si faceva vedere.

Ho passato una settimana da incubo restando a guardare il mio sogno di diventare mamma che si sgretolava, finché non siete uscite allo scoperto rivelandoci che eravate in due.

Dopo una gravidanza faticosa, durata oltre ogni pronostico e che ci ha tenuti sul filo del rasoio per 37 settimane e 3 giorni, non potevate essere di quelle da tre spinte e fuori.

Sono riuscita ad allattarvi per un mese, nonostante il parto disastroso, i punti nella pancia che tiravano e il totale isolamento dal resto del mondo che a volte era un pochino deprimente.

Al contrario di quanto si possa pensare, la temibile notte in bianco ha fatto la sua prima apparizione a quasi 9 anni (ora non mandatemele!), non sono mai volati piatti pieni di pappa sul parquet, né ho mai dovuto supplicarvi per finire il pranzo o la cena.

Ma mica è sempre tutto rose e fiori, anzi.

Ricordo i concerti serali dovuti alle coliche dei primi mesi che sembravano non finire mai, mentre attendevo impaziente che arrivassero i rinforzi… Le difficoltà nel conciliare lavoro e famiglia, dopo quasi un anno e mezzo in simbiosi con voi, e i musi lunghi quando rientravo tardi… I pianti disperati del primo giorno di scuola materna da anticipatarie, ma anche quelli dell’ultimo giorno quando avete salutato le vostre adorate maestre… Il primo giorno di scuola primaria, quando nei vostri occhi vedevo la consapevolezza di un grande cambiamento… Le vostre continue ed esasperanti liti, che tirano fuori il peggio di voi…e di noi.

Ci sono sere in cui faccio un catastrofico bilancio della giornata e vorrei solo premere il tasto rewind per ricominciare tutto daccapo, anche se so che le cose andrebbero esattamente nello stesso modo. Perché siete imprevedibili, a volte ingestibili. Con voi non c’è strategia che possa valere per più di mezz’ora.

Quando eravate piccole era tutto più semplice. Tutto dipendeva da me e avevo il controllo assoluto. Ora che state crescendo, la situazione mi sfugge di continuo di mano e mi sento spesso in minoranza. Vorrei invitare a casa nostra, per una settimana di fila, chi dice che siete timide…voi non siete timide, siete certamente di poche parole ma osservate, scannerizzate (come dice una vostra maestra) e solo quando vi fidate di chi vi sta di fronte, vi fate conoscere. Quanto dovrei imparare da voi! Se mi fossi fidata del vostro istinto, forse in alcune occasioni avrei aperto di più gli occhi…

Oggi è il vostro compleanno. 9 anni?! Mi sembra impossibile. Eppure ci siamo ed è un’altra importante tappa della vostra vita.

In questo giorno importante vi auguro di riuscire sempre ad apprezzare voi stesse e ciò che avete ma di non accontentarvi mai e provare sempre a migliorarvi e raggiungere traguardi sempre più ambiziosi. Vi auguro di coltivare i vostri talenti, seguire le vostre passioni e non preferire necessariamente la strada più facile, perché i grandi successi si ottengono scalando le montagne. Vi auguro di circondarvi sempre di persone belle e oneste e che non abbiano secondi fini. Soprattutto vi auguro di non spezzare mai il legame che vi unisce perché è unico e speciale, anche se oggi a volte vi sta stretto.

Oggi sono 9 anni di gioia, di felicità, ma anche di fatica e a volte di sconforto. 9 anni di travagliata, fantastica gemellitudine

Siete due figlie meravigliose e io non potrei amarvi di più.

Mamma 

avatar
Author

Laura. Donna, quasi moglie, mamma tascabile delle twins, orgogliosa zia di due adolescenti e della polpetta, blogger, creartista e webaholic. Scrivo di me, di loro e di tutto...per non dimenticare niente.

10 Comments

    • avatar
      The Pocket Mama Reply

      Grazie per gli auguri e anche per le tue parole…anche se io non mi sento per nulla speciale, anzi…credo sempre di sbagliare una volta in più delle altre

  1. avatar

    Qsto è il grande AMORE di una mamma!! ! Congratulazioniiiii
    Tantissimi auguroni ragazze…avete una mamma spettacolare!!!

    • avatar
      The Pocket Mama Reply

      Grazie! Amore ce n’è sicuramente tanto, anche se a volte ce ne si dimentica

    • avatar
      The Pocket Mama Reply

      Sì, cara…crescono alla velocità della luce… 🙁

  2. avatar

    a volte vorrei ripetere tutto da capo… dal momento della loro nascita…. e rivivere ogni minuscolo secondo… crescono troppo troppo in fretta!

Write A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: