Proteggere la pelle dei bambini dal soleProteggere la pelle dei bambini dal sole: perché e come

Finalmente giugno è arrivato. Non importa se alla fine del mese avrò un anno in più da dichiarare, perché giugno per me significa estate, giornate più lunghe, un sorriso in più sulle labbra, cene sul terrazzo quando il cielo diventa rosso e anche il mare.

Manca pochissimo alla fine della scuola e, anche se per le vacanze vere e proprie dovremo attendere luglio, inizieremo a goderci qualche week-end al mare tra un allenamento di ritmica e l’altro.

Mare uguale sole.

Io e il sole abbiamo un rapporto di amore-odio: andiamo d’accordo se ci concediamo l’uno all’altra a piccole dosi. In passato ne ho abusato e sono rimasta scottata…in tutti i sensi!

Amo l’estate, il mare e la montagna ad alta quota, dove sembra quasi che il sole ti tocchi la pelle, ma con gli anni ho capito sempre di più quanto sia fondamentale adottare le dovute precauzioni. E ancora più importante è proteggere la pelle dei bambini dal sole.

È innegabile che il sole faccia anche bene e che sia utile per la crescita.

L’esposizione al sole aiuta il corpo a produrre la vitamina D, essenziale per il corretto sviluppo delle ossa, è una terapia contro la dermatite atomica e altre malattie della pelle, e infine mette di buonumore 🙂

Durante l’esposizione però bisogna proteggere la pelle dei bambini dal sole per evitare scottature e ustioni.

I bambini, soprattutto quelli più piccoli, dovrebbero evitare l’esposizione diretta ai raggi solari,  indossare maglietta, cappellino e occhiali da sole e rimanere il più possibile all’ombra.

È consigliabile un’esposizione graduale e comunque evitando le ore più calde del giorno (tra le 11 e le 15). Soprattutto non deve mancare la crema solare con l’adeguato fattore di protezione e da applicare più volte nel corso della giornata.

Nei primi giorni bisogna usare creme solari con il fattore di protezione più alto, quello che va da 25 a 50+, per intenderci. Man mano che la pelle si abbronza, si può passare al fattore medio che va dal 15 al 20.

Personalmente con le twins non scendo mai sotto al 20, sia perché hanno la pelle molto chiara, sia perché è proprio quando si abbassa la guardia che aumenta il rischio di scottature ed eritemi.

Le scottature, soprattutto se subite da bambini, indeboliscono la pelle, sono causa dell’invecchiamento cutaneo precoce e aumentano il rischio di sviluppare tumori della pelle.

 

Proteggere la pelle dei bambini dal sole con Garnier Ambre Solaire Advanced Sensitive Kids

Quest’anno, grazie a Garnier Ambre Solaire, le twins potranno contare sulla nuova linea Advanced Sensitive Kids, che garantisce ai bambini una protezione solare avanzata ad ampio spettro.

Garnier Ambre Solaire Advanced Sensitive Kids

Garnier sostiene la Lega Europea contro il Cancro e con essa promuove i comportamenti corretti per proteggere la pelle dei bambini dal sole.

La nuova linea Garnier Ambre Solaire Advanced Sensitive Kids è un’ulteriore prova dell’attenzione che Garnier riserva ai bambini, perché è stata studiata pensando al loro benessere ma anche alle loro esigenze.

Si compone di due prodotti, lo Spray anti-sabbia e il Latte pelle bagnata.

Entrambi i prodotti proteggono dai raggi UVA, UVB e UVA lunghi, responsabili di scottature, eritemi e – nel lungo periodo – anche del melanoma. Prevengono il fotoinvecchiamento causato dai raggi infrarossi. Sono ipoallergenici, senza parabeni e senza coloranti.

Sono anche molto resistenti all’acqua (il latte fino a 80 minuti) e non ungono.

Noi mamme possiamo stare tranquille che i bambini non si scottino e loro possono giocare in spiaggia con maggiore libertà.

Infatti, con Garnier Ambre Solaire Advanced Sensitive Kids Spray Anti-Sabbia, con fattore di protezione 50+, la sabbia non si appiccica alla pelle e possiamo quindi dire addio all’effetto cotoletta impanata, che è spesso causa di irritazioni della pelle.

Invece il Latte Pelle Bagnata, con fattore di protezione 50, si può applicare subito dopo il bagno, con la pelle ancora bagnata e senza doverla asciugare.

Abbiamo già provato la linea Advanced Sensitive Kids in città durante i nostri pomeriggi al parco e le prime impressioni sono state molto positive.

Entrambi i solari hanno un texture morbida e delicata che si assorbe molto velocemente. Sono di facile applicazione e non lasciano sulla pelle quella fastidiosa sensazione di unto.

Lo spray è inodore, mentre il latte ha una gradevole e delicata profumazione dalle note fruttate.

Anche se siamo in città, il sole può essere molto aggressivo ma, durante l’esposizione con Advanced Sensitive Kids, la pelle delle twins non ha subito la minima alterazione. Ora non ci resta che testarla al mare e in montagna 😉

Voi che programmi avete per le vacanze? Ovunque andrete, ricordate sempre di proteggere la pelle dei bambini dal sole!

Garnier Ambre Solaire kids spray anti sabbia applicazione Ambre Solaire kids spray anti sabbia

Ambre Solaire kids latte pelle bagnata applicazione Ambre Solaire kids latte pelle bagnata

solari garnier ambre solaire advanced sensitive kids

(Articolo realizzato in collaborazione con Garnier)
AMBRE SOLAIRE KIDS

SEGUI THE POCKET MAMA SU FACEBOOK

 

avatar
Author

Laura. Donna, quasi moglie, mamma tascabile delle twins, orgogliosa zia di due adolescenti e della polpetta, blogger, creartista e webaholic. Scrivo di me, di loro e di tutto...per non dimenticare niente.

Write A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: