la mia prima vacanza da mammaLa mia prima vacanza da mamma con la mia piccola Diletta

Questa è la mia prima vacanza da mamma, con polpettina al seguito. Sarà una vacanza lunga ed intensa: due mesi di mare, poi montagna.

Ora siamo a Cervia, un’ottima location per fare le vacanze al mare in famiglia. Gli stabilimenti balneari sono ampi e attrezzatissimi per passare anche molte ore con i più piccoli. Il mare basso mi permette di entrare in tranquillità anche con Diletta e la sera ci sono mille attrattive anche per loro, tra bancarelle, giostrine, risciò e soprattutto tanti bimbi con cui fare amicizia.

Questa intro promette bene e prospetta la mia prima vacanza da mamma idilliaca, fatta di pace e tranquillità. Ecco, con una bimba di sei/sette mesi le parole pace e tranquillità forse non sono le più appropriate ma sicuramente sarà un’estate indimenticabile e divertente!

Prima di tutto la partenza: mai stata così complicata.

Alla fine ho deciso che traslocare tutta la casa, armadi compresi, in macchina sarebbe stata la soluzione migliore. Perché in vacanza per due mesi (ma credo anche per due settimane) serve tutto: ovetto, passeggino, seggiolone, lettino, vestiti leggeri, vestiti pesanti- senza contare che questi sono mesi di crescita costante – ciucci, biberon, scaldapappa, portapappa, vaschetta bagno, giochi, giochini, giochetti…

Quando arrivi e organizzi la nuova casa pensi che il più è fatto ma poi realizzi che il bello deve ancora venire.

La polpetta si doveva adattare al nuovo ambiente e ai nuovi ritmi e i primi giorni sono stati un’incognita. Devo ammettere che Diletta è stata bravissima in questo: nel giro di una settimana ha assestato i suoi ritmi tra giochi, mare, nanne e pappe. Riusciamo bene anche a gestire le uscite a cena e i giretti della sera, portandola sempre con noi.

Forse siamo noi genitori che ci facciamo troppi problemi. I bimbi riescono ad ambientarsi e a trovare i propri ritmi velocemente. L’importante è sempre osservarli e “ascoltarli” per non causare loro stress e per capire come organizzare la giornata anche di mamma e papà.

In tutto ciò lei ha iniziato lo svezzamento, messo due dentini, imparato a stare perfettamente seduta e a puntare i piedi per alzarsi, aggrappandosi a qualsiasi cosa!

Devo dire che il mare, in questi mesi in cui ogni giorno è una scoperta e una conquista, la stanno aiutando moltissimo e sono contenta di avere l’opportunità di passere così tanto tempo qui.

Il mare, l’acqua salata, le onde da prendere con la loro schiuma e il loro rumore, la sabbia asciutta e quella bagnata, quella fresca all’ombra e quella calda al sole, il vento, le sdraio da scalare e i gabbiani da inseguire con lo sguardo: credo che siamo tutte opportunità per lo sviluppo della mia piccola.

Quindi io mi sento di dire via libera al mare anche con i più piccini, naturalmente con buon senso ed alcuni accorgimenti. Tra l’altro devo dire che non è per nulla traumatico – e se lo dice una come me…!

Avevo letto esperienze che prospettavano scene apocalittiche del binomio spiaggia-bimbi piccoli ma devo dire che non è per nulla così: quando Diletta dorme beata all’ombra dell’ombrellone, io prendo tranquillamente il sole stesa sul lettino e, quando è sveglia, facciamo tanti bagnetti in mare.

Grazie a lei, in questa prima vacanza da mamma ho riscoperto il divertimento di giocare in riva con paletta e secchiello e di sporcarmi con la sabbia! 😉

la mia prima vacanza al mare

 

SEGUI THE POCKET MAMA SU FACEBOOK

SalvaSalva

avatar
Author

Chiara. Neomamma di Diletta, futura moglie di Alessandro, zia alla terza delle twins e di Tommi. Comunicativa per lavoro e per vocazione, non potevo non condividere in rete questa mia nuova vita da mamma

Write A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: