9e45f578-bfbf-4810-b536-942a2054707d

Sabato scorso abbiamo fatto un mega party per il compleanno delle ragazze. 

Come sapete le mie bambine a scuola sono in due classi diverse, da 26 bambini ciascuna.
Se anche ne avessimo invitati solo la metà, facendo una grande e discutibile selezione, non avremmo potuto ospitarli tutti quanti a casa nostra, quindi l’alternativa sarebbe stata fare la festa in una ludoteca, oppure affittare una sala e organizzare l’animazione. 
Lo scorso anno le ragazze ci hanno chiesto di poterla fare in una ludoteca vicino a casa, dove poi si sono scatenati tutti tra gonfiabili e trampolini. In ludoteca però ognuno si fa gli affari propri, i bambini giocano a gruppetti, se non addirittura a coppie. E gli unici momenti di festa vera, in cui si sta tutti insieme, sono il taglio della torta e l’apertura dei regali.
Come mi insegna la mia cuginetta animatrice, la festa è dei bambini e devono poter scegliere la soluzione che più li soddisfa, quindi le avevamo accontentate, anche se non siamo così favorevoli a questo genere di feste.
Quest’anno però la musica è cambiata e abbiamo approvato pienamente la scelta delle bambine: 55 bambini invitati in un salone all’oratorio, per giocare e divertirsi tutti insieme in compagnia di due bravissime animatrici.
Quando inviti 55 bambini, la speranza è che vengano tutti, ma solitamente se ne arrivano la metà è già un successone. Bene, noi abbiamo dovuto supplicare l’oratorio affinché ci mettesse a disposizione un’altra sala rispetto a quella prenotata inizialmente perché siamo arrivati a quota 50!! 
Qualcuno mi ha dato della folle, qualcun altro della coraggiosa, ma con l’aiuto delle animatrici la festa è stata un successone. 
Immaginate 50 bambini che ballava scatenati sulle note di “ai se eu te pego” con le faccette truccate da principesse, topolini, uomini ragno e vampiri, che correvano tenendosi per mano che infine si sono lanciati sul tavolo delle cibarie. E immaginate anche 50 regali da scartare, da caricare sull’auto e da infilare in ogni possibile angolo della cameretta!!
Non è stato necessario organizzare un catering da matrimonio, perché per fare contenti i bambini sono bastate tre teglie di focaccia tagliata in mini porzioni, patatine classiche, patatine al formaggio, wafer alla vaniglia, bibite e per finire due fantastiche torte fatte di pane al latte farcito con Nutella…a chi non piace la Nutella?!
Ciò che più conta delle feste è che oltre ai festeggiati, si divertano anche gli invitati e vedere alcuni bambini andare via in lacrime, sollevati di peso dalle mamme, è stata una grande soddisfazione.
E’ stato tutto perfetto e lo rifarei subito un’altra volta, anche se al prossimo compleanno non sarà facile avere lo stesso successo e non deludere le aspettative dei bambini.
Mentre ci penso, vi lascio gli scatti di tutti i regali ricevuti…sicuramente troverete qualche spunto per fare un regalo ad un’amichetta:

foto 2foto 1foto 4foto 5foto 6foto 7foto 8foto 9foto 10

avatar
Author

Laura. Donna, quasi moglie, mamma tascabile delle twins, orgogliosa zia di due adolescenti e della polpetta, blogger, creartista e webaholic. Scrivo di me, di loro e di tutto...per non dimenticare niente.

2 Comments

  1. avatar

    bellissima festa insomma…brava sei stata molto brava…il prossimo anno spero anche io di organizzare qualcosa di simile,,,intanto quest'anno visto che sono ancora alla materna e grazie disponibilità maestre me la sono cavata con questa http://bimamma.blogspot.it/2013/01/oggi-e-un-giorno-speciale-il-compleanno.html

    Anche io preferisco le feste in cui ci sono gli animatori dove tutti i bambini hanno occasione di stare insieme e non disperdersi tra gonfiabili etc..

Write A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: