le mamme di gemelli sono migliori delle altre?Le mamme di gemelli sono migliori delle altre mamme?

Quando ho scoperto di essere in attesa delle twins, ho capito subito che la mia vita non sarebbe più stata facile come prima. Molti amici e conoscenti mi hanno fatta sentire importante, prima per la difficile gravidanza che sono riuscita ad affrontare nonostante il mio fisico esile, poi perché si rendevano conto che la gestione di due gemelle non era una passeggiata.

Altri mi guardavano con compassione, se non addirittura con terrore, ma io non mi sono mai sentita poverina, perché credo che, difficoltà a parte, essere mamma di gemelli sia un grande dono, come lo è anche ogni singolo figlio.

Le mamme di gemelli sono migliori delle altre?

Non mi sono mai sentita una super mamma, prima di tutto perché secondo me quelle che meritano il titolo di super mamme sono altre e hanno difficoltà e problemi ben più grandi del partorire e crescere figli gemelli.

Certo, noi mamme di gemelli a volte ce la suoniamo e ce la cantiamo da sole ma lo facciamo sdrammatizzare e per auto-convincerci 😉

È un modo per spronarci ad andare avanti con un po’ di ironia, anche nei momenti in cui vorremmo fuggire su un’isola deserta,  e per ricordare a noi stesse che non dobbiamo temere stanchezza e fatica.

Le mamme di gemelli NON sono migliori delle altre mamme

Non voglio generalizzare, quindi vi dirò principalmente perché io non mi sento migliore di altre mamme. Mi piacerebbe sapere se vi ritrovate.

Tanto per iniziare, ho sempre avuto più dubbi e paure delle altre mamme. Fin dalla gravidanza tutto era amplificato, dalla pancia al peso, dalle ansie alle preoccupazioni.  Ogni mamma si mette in discussione ma io ho dovuto (e devo) fare spesso i conti con il senso di inadeguatezza. E’ quella strana sensazione, che provo a fine giornata, di non avere fatto abbastanza.

Amo immensamente le mie figlie ma mi sono domandata spesso come sarebbe stata la mia vita se non fossero state gemelle. Mi sento una mammamerda a scriverlo ma è inutile nasconderlo, a volte me lo sono chiesta. Alle altre mamme questo non può succedere, al limite possono desiderare di avere altri figli.

La mia gravidanza gemellare è stata un disastro. Non ho potuto frequentare un corso pre-parto e nemmeno gli incontri che vengono organizzati dopo per la mamma e il bambino, tipo massaggio infantile, yoga e altre robe del genere. Ero fisicamente provata e non ce l’ho fatta, sia prima che dopo e ho rinunciato a tante cose belle del pre e del post partum.

Ho allattato le mie figlie solo per un mese scarso. Non ho saputo gestire la situazione e non sono stata capace di chiedere aiuto. Forse quello che avevo vissuto nei mesi precedenti mi aveva sconvolta a tal punto da desiderare solo un po’ di tranquillità, quella che il biberon e il latte artificiale mi garantivano.

Dopo tanti anni non riesco ancora a levarmi dalla testa i loro pianti inconsolabili, di quando ero sola in casa, loro strillavano per le coliche e io dovevo decidere chi prendere in braccio per prima. Col senno di poi mi comporterei diversamente. Col senno di poi!

Non ho nemmeno una foto del loro primo giorno di scuola. Io che sono fotocamera dipendente, quel giorno ero così impegnata a fare la trottola per non perdermi i primi avvisi delle maestre, da non riuscire né a godermi quel momento né a immortalarlo. Mi odio per questo.

Perdo la pazienza non il doppio, ma il triplo delle volte rispetto alle altre mamme. Ci sono giorni in cui non ricordo neppure quale sia il tono naturale della mia voce, perché urlo anche per augurare loro una buona giornata.

Poi ovviamente arrivano i sensi di colpa per non essere stata più comprensiva, che si sommano a quelli con cui convivo da sempre, per non avere potuto dedicare a ognuna di loro le attenzioni che meritavano in esclusiva.

Vi basta?

Sono felice di essere mamma di due gemelle, perché come ho già detto altre volte, tanto ti tolgono tanto ti danno ma… le mamme di gemelli sono migliori delle altre mamme? NO.

A prescindere dalle esperienze di ognuna di noi, non ci sentiamo migliori, perché siamo mamme come tutte le altre. Rispondiamo alle provocazioni, certo, quelle di chi crede di sapere tutto ma in realtà non sa un bel niente della gemellitudine. E non andiamo molto d’accordo con chi ha la tendenza a mettersi in competizione con noi per conquistare il premio di mamma dell’anno. Ma non vogliamo essere invidiate da nessuno, perché in effetti a volte non ci invidieremmo nemmeno noi, e neanche essere compatite, perché, tutto sommato, ce la stiamo cavando.

 

SEGUI THE POCKET MAMA SU FACEBOOK

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

avatar
Author

Laura. Web dipendente per divertimento e per lavoro. Appassionata di fotografia, moda, make-up, viaggi, disegno e handmade. Da 12 anni "mamma delle gemelle" Nicole e Michelle

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: