come scegliere la scuola media

Come scegliere la scuola media per i nostri figli?

L’anno scorso in questo periodo stavo completando online l’iscrizione delle twins alla scuola media.
Prima del fatidico click di invio, avevamo partecipato a diversi open day, che ci sono stati molto utili per fare i dovuti confronti e arrivare alla nostra scelta.

Le possibilità erano svariate e ultimamente mi avete chiesto in tante come abbiamo fatto a orientarci nella giungla delle scuole secondarie di primo grado per poi giungere a una decisione che si è rivelata quella giusta.

Quali sono i criteri da considerare per scegliere la scuola media inferiore?

Per capire quali criteri considerare per scegliere la scuola media, provate a rispondere a queste domande:

come scegliere la scuola media

What (Cosa)?

Le materie di studio sono stabilite dal ministero dell’istruzione, quindi sono le stesse in ogni scuola media. Per fare la vostra scelta potete però tenere conto di alcune variabili. La prima è legata alle lingue straniere: alcuni istituti propongono l’inglese e il francese, in altri la seconda lingua è lo spagnolo o il tedesco. È difficile sapere quale abbinamento sarà più nelle corde di vostro figlio quindi ognuno dovrà fare le proprie valutazioni. Noi per esempio andiamo spesso in Francia, quindi le twins desideravano senza dubbio studiare il francese.

Durante l’anno scolastico vengono proposti dei laboratori pomeridiani, che solitamente vengono illustrati in occasione degli open day. Quali potrebbero essere più interessanti e coinvolgenti per i vostri ragazzi?

A questi si aggiungono altri eventuali progetti di ampliamento dell’offerta formativa, come i corsi per la preparazione all’esame  KET (lingua inglese) o altri percorsi didattici finalizzati all’approfondimento di alcune materie attraverso strumenti e metodologie diverse da quelli utilizzati durante le lezioni.

Ultimo, ma per noi non meno importante visto che ci riguarda direttamente, è la possibilità di frequentare l’indirizzo musicale. In alcune scuole sono previsti dei laboratori di musica pomeridiani, a cui hanno accesso tutti gli studenti. In altre, come la nostra, c’è proprio una sezione dedicata, che prevede lo studio di uno strumento musicale per tutti e tre gli anni e che sarà oggetto di valutazione all’esame di stato in terza media. Le ragazze hanno scelto entrambe questo indirizzo, hanno superato la prova attitudinale e come sapete ora stanno frequentando la stessa classe.

Why (Perché)?

Perché è importante conoscere il piano dell’offerta formativa triennale? Perché le lingue straniere, l’informatica, i laboratori di arte, canto e musica stimolano la curiosità e la creatività dei ragazzi, fanno scoprire le passioni ed emergere i talenti ma soprattutto li aiutano a vivere la scuola in modo più divertente e coinvolgente.

Where (Dove)?

L’aspetto logistico non è da sottovalutare. Alle scuole medie le lezioni iniziano prima rispetto alle scuole primarie, quindi bisogna già puntare la sveglia una buona mezz’ora prima. Se poi si sceglie una scuola molto distante da casa, valutate i tempi di percorrenza in orario di punta e se la zona è servita dai mezzi pubblici.

Inoltre le scuole appartenenti allo stesso comprensivo garantiscono solitamente la continuità didattica, grazie anche al passaggio di informazioni tra gli insegnanti della primaria e quelli della secondaria. Se si sceglie un istituto fuori dal distretto c’è il rischio di dover fare uno sforzo in più per portarsi in pari con i compagni… ma forse anche il vantaggio di essere più avanti 😉

When (Quando)?

Le scuole medie offrono la possibilità di scegliere il modulo standard, con frequenza solo la mattina, o il modulo a tempo prolungato, che prevede un paio di rientri pomeridiani. È fondamentale sapere in quali giorni sono previsti per evitare sovrapposizioni con le attività extra scolastiche e per potersi organizzare con i compiti e lo studio.

L’indirizzo musicale invece prevede un rientro pomeridiano di musica d’insieme, più un’ora di lezione individuale da concordare a inizio anno con i rispettivi professori di strumento.

In entrambi i casi accertatevi che sia previsto il servizio mensa, che secondo me è un plus e una grande comodità.

Who (Chi)?

Durante gli open day dovreste avere avuto la possibilità di conoscere i professori. Ovviamente in così poco tempo non è possibile, né sarebbe corretto, farsi un’idea della persona ma potete avere qualche informazione in più informazione sul metodo didattico e capire se è in linea con le vostre aspettative.

Quello alle scuole medie è un passaggio delicato, caratterizzato talvolta da ansia e preoccupazioni. Se si affronta la novità con gli amici di sempre può sembrare tutto più facile. Al contrario, ritrovare compagni che non hanno reso piacevoli gli anni della scuola primaria potrebbe causare ulteriori disagi. Valutate insomma se prediligere la continuità o il cambiamento.

How (Come)?

Infine ricordatevi che a scuola ci devono andare i vostri figli, non voi, quindi credo che la scelta debba essere condivisa con loro. Cercate di discuterne in modo sereno, esponendo il vostro pensiero e ascoltando quello dei vostri figli che non è detto che siano allineati. In caso di divergenze, provate a trovare un punto di incontro senza forzature, perché una scelta consapevole e voluta faciliterà il lavoro dei ragazzi, ma anche il vostro, dei prossimi tre anni 😉

 

SEGUI THE POCKET MAMA SU FACEBOOK

 

SalvaSalva

SalvaSalva

avatar
Author

Sono Laura e ho 29 anni da oltre un decennio. Sono web dipendente per divertimento e per lavoro, appassionata di handmade, disegno, fotografia, moda, make-up e viaggi. Da 12 anni sono anche "la mamma delle gemelle" Nicole e Michelle, con cui condivido anche questo spazio virtuale...

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: