cosa mettere nella valigia per la montagna d'estate

Cosa mettere nella valigia per la montagna d’estate

Prima di tutto è doveroso dire che preparare la valigia per la montagna d’estate è più veloce rispetto alla valigia per il mare.

Per esempio, io odio stirare. Non stiro mai per principio. Grazie all’asciugatrice, durante tutto l’anno stiro solo il minimo indispensabile e, per qualche diabolica ragione, quel minimo si trasforma in una montagna di roba proprio quando devo preparare la valigia per il mare.

Quest’anno mi sono ridotta all’ultimo momento e il giorno prima di partire ho passato ore a stirare vestitini svolazzanti, camicie senza maniche e t-shirt appena comprate e rinfrescate – almeno dopo il primo lavaggio le stiro! – Per l’anno prossimo stavo pensando di munirmi di un ferro da stiro verticale Philips che è comodo sia per stirare a casa, che da mettere in valigia per far fronte alle necessità del momento in vacanza.ferro da stiro verticale

Un’altra cosa che mi fa perdere un sacco di tempo sono i fatidici sacchetti di cellophane. Più che una fissazione, credo che la mia sia proprio una malattia: devo mettere tutti i capi delicati nei sacchetti i, suddivisi per tipologia, da giorno o da sera.

Quando preparo la valigia per la montagna d’estate invece, non devo stirare niente. La mia unica preoccupazione è quella di tirare fuori i capi dall’armadio e sistemarli in valigia.

Vediamo quali sono i capi indispensabili per andare in montagna d’estate e capirete subito perché non servono né ferro da stiro né sacchettini.

  • Veniamo subito al sodo: un piumino di mezza stagione o una giacca impermeabile. In montagna il meteo è imprevedibile e basta una giornata di pioggia o di nuvole, per far scendere drasticamente le temperature. Chiaramente dipende anche dall’altitudine a cui vi trovate ma tendenzialmente, i giorni freddi sono simili a quelli del nostro autunno
  • K-way. Sempre per non farvi cogliere impreparati da un acquazzone improvviso, soprattutto durante un’escursione iniziata con il solleone, mettete sempre nello zaino un k-way
  • Scarpe o scarponi da trekking. Per il giorno sono la scelta migliore per le escursioni
  • Fatta eccezione per alcune località molto esclusive, in montagna si preferisce la comodità alla griffe anche in paese, quindi via libera a scarpe da montagna o sneakers anche per le passeggiate in paese
  • Calzini da trekking. Indossare gli scarponi con i fantasmini in microfibra non sarebbe una buona idea per evitare vesciche e dolori al tallone e alla punta del piede
  • T-shirt. Quando si fanno le escursioni in montagna, l’ideale sarebbe vestirsi a cipolla, per essere pronti per qualsiasi variazione climatica. La base migliore è sempre la classica t-shirt, meglio se di cotone o comunque di tessuto traspirante. Se non siete troppo freddolosi potete sostituirle con le canottiere, ideali anche per prendere il sole quando si arriva in cima
  • Felpe e pile. Se si parte per le escursioni la mattina presto, l’aria è frizzantina, quindi sopra a t-shirt e canottiere indossate qualcosa di più pesante. Felpe e pile vi torneranno utili anche nelle giornate nuvolose o nei versanti ombreggiati dove lo sbalzo di temperatura può essere notevole
  • Pantaloncini corti e bermuda. Sono perfetti per le escursioni, anche quando non fa caldissimo perché si è sempre in movimento. Inoltre agevoleranno l’abbronzatura quando vi stenderete sui prati ad alta quota 😉
  • Pantaloni lunghi da montagna. Ingombrano parecchio quindi metteteli in valigia se avete in previsione di salire fin sui ghiacciai dove, vi assicuro, fa parecchio freddo. Io e le mie ragazze indossiamo in alternativa anche i leggings, che garantiscono confort e libertà di movimento.
  • Scaldacollo. Se siete particolarmente freddolosi, vi consiglio di metterlo nella valigia della montagna anche d’estate
  • Pigiami lunghi. Di notte in montagna fa freddo anche a luglio, quindi i pigiami super estivi sono banditi
  • Se per le uscite serali volete essere un po’ più fashion, pensate sempre che le temperature non sono quelle della città. Probabilmente vedrete comunque gente temeraria in giro in shorts e top ma personalmente preferisco le maniche lunghe e un giubbino in jeans – sarà mica età?! –

Questi sono i miei must have nella valigia per la montagna d’estate: vestiti comodi, pratici e che non necessitano di stiratura. C’è un solo problema che mi angustia ogni anno: i capi per la montagna sono più voluminosi e… una sola valigia non mi basta mai 😉

valigia per la montagna d'estate

SEGUI THE POCKET MAMA SU FACEBOOK E SU INSTAGRAM

avatar
Author

Laura. Web dipendente per divertimento e per lavoro. Appassionata di fotografia, moda, make-up, viaggi, disegno e handmade. Da 12 anni "mamma delle gemelle" Nicole e Michelle

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: